Mi chiamo Matteo e sono affetto dalla Malattia di Huntington. L’ho ereditata da mio padre. I miei genitori, al tempo, erano allo scuro di tutto, non sapevano nulla della malattia….e dopo soli sette anni, il mio papà è venuto a mancare. Ho sempre vissuto con la consapevolezza che la vita è SPECIALE, non ci da seconde occasioni. La mia condizione fisica, nell’ultimo periodo, è molto peggiorata, non riesco a muovermi senza l’aiuto della carrozzina, ho difficoltà a parlare e a mangiare ma ciononostante mi ritengo molto fortunato, la mia mente è lucida, viaggia. Sono molto ottimista ed è proprio nei momenti più bui della vita che bisogna essere sereni dentro, per fronteggiare il tutto con forza e pazienza, ma soprattutto, con accettazione e speranza. Sono pieno di vitalità e forza d’animo, sono fortunato ad avere alle spalle una bellissima famiglia e amici sinceri. Voglio che nessun sia triste per me, ho accettato la mia condizione, la mia vita, unica e speciale. Credo nella ricerca scientifica con tutto il mio cuore e so che il traguardo è molto vicino. NON VEDO L’ORA DI RINASCERE.
Il mio sogno? Avere una grande famiglia.